Casa Andreuzzi

Espressione significativa della storia di Meduno è anche il Museo del Risorgimento, nella frazione di NAVARONS, dedicato agli audaci moti risorgimentali del 1864, dei quali fu protagonista e anima il medico Antonio ANDREUZZI, assieme al figlio Silvio e ad altri patrioti che pagarono duramente il loro ideale di libertà e di indipendenza, nel nome dell’italianità del territorio, allora appartenente all’impero austro-ungarico. Antonio ANDREUZZI, originario di Navarons, che fu protagonista dei moti mazziniani, svoltisi proprio fra queste montagne, Nel 1864, ultimo tentativo per cercare una soluzione alla "questione veneta" e al completamento dell'unità nazionale con l'annessione di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino. Nonostante il fallimento dell'impresa, il solo fatto che di qua siano passati lettere e scritti di Mazzini e Garibaldi rende ragione dell'importanza assoluta dell'avvenimento. Nell'ottobre 1864 Navarons fu I'ombelicus soli della storia friulana.