Il numero civico serve ad individuare in modo univoco le singole abitazioni e le singole attività.

Esso è determinante, oltre che per gli aspetti primari di natura anagrafica, anche per il pronto intervento dei mezzi di soccorso.

La numerazione civica è attribuita in base a specifica istanza (vedi modulo in calce) esclusivamente dall'U.O. Area Amministrativa Finanziaria.

La targhetta della numerazione civica deve essere applicata a tutti gli accessi esterni, anche accessori e secondari, che dall'area di circolazione immettono, direttamente o indirettamente in abitazioni, esercizi, uffici, ecc.

Anche le unità immobiliari situate all'interno del fabbricato, alle quali si acceda da una o più scale, devono avere una propria numerazione (numerazione interna).

I numeri civici, per la numerazione esterna, devono essere indicati su targhe di materiale resistente, che devono preferibilmente essere apposte in alto a destra di ciascuna porta (guardando l'accesso). Per la numerazione interna, invece, è necessario contrassegnare le unità situate all'interno del fabbricato con una propria serie di simboli (numeri romani, lettere alfabetiche, numeri arabi).

L'acquisizione e la installazione delle targhette di numerazione civica, sia esterna che interna, sono adempimenti in capo ai proprietari degli accessi.

L'assegnazione non autorizza l'uso dell'eventuale stabile, ma attesta esclusivamente una situazione di fatto ai fini informativi e topografici, permettendo inoltre l'eventuale iscrizione all'anagrafe dei cittadini dimoranti. Per l'assegnazione del numero civico, il proprietario (o suo incaricato) si rivolge all'Unità Operativa Area Amministrativa Finanziaria allo scopo di identificare l'accesso in questione. L'ufficio inserirà il nuovo numero nell'archivio e disporrà l'apposizione della numerazione definitiva. In caso di deterioramento o danneggiamento della targhetta di numerazione civica e, comunque, ogni successiva sostituzione, deve intendersi sempre a carico del proprietario e/o utilizzatore dell'accesso. La targhetta deve rispondere ai seguenti requisiti tecnici minimi:

1. deve contenere solamente il numero civico e, sotto al numero, il nome della via/piazza

2. larghezza targhetta mm 175

3. altezza targhetta mm 105

4. altezza caratteri di scrittura del numero mm 55

5. altezza caratteri di scrittura nome della via/piazza mm 11

6. realizzazione in materiale resistente alle intemperie.

Deve essere installata sulla destra, guardando l'accesso, ad una altezza tra i 2 ed i 3 metri. 

INFORMAZIONI

Requisiti richiesti: Accesso di fatto già esistente (ove trattasi di edifici, il fabbricato deve essere ultimato).

Documenti da presentare:

1. fotocopia carta di identità

2. n. 1 marca da bollo da 16 €

3. copia estratto catastale della zona con evidenziato il lotto su cui insiste l’edificio e gli accessi all’area di pubblica circolazione

 

ALLEGATI

Istanza di attribuzione numero civico

 

 

Norma di riferimento

Legge 24.12.1954 n° 1228

D.P.R. 30.05.1989 n° 223 art. 43

Regolamento Edilizio

Norme tecniche ISTAT - Metodi e norme 1992.

Unità responsabile istruttoria

Area Amministrativa Finanziaria

Telefono unità responsabile istruttoria

0427/86130 int. 1

E-mail

anagrafe@comune.meduno.pn.it

Incaricato istruttoria

Dania Masutti, Flavia Tomba

Responsabile Procedimento

Responsabile Area Amministrativa Finanziaria – Dott.ssa Flavia Tomba

Termini per la presentazione dei documenti:

nessuno

Termini procedimento

30 giorni